mercoledì, 24 Luglio, 2024
HomeCampaniaSalario minimo: boom di firme ad Angri e Cava

Salario minimo: boom di firme ad Angri e Cava

Virginia Villani, coordinatrice del Movimento 5 Stelle della provincia di Salerno, prosegue il tour per la raccolta firme per l’introduzione del salario minimo.

Il salario minimo legale, esiste già in 22 Paesi europei su 27, rappresenta una delle battaglie più rappresentative del M5S e, se approvato farebbe aumentare di 804 euro in media le retribuzioni di 3,6 milioni di lavoratrici e lavoratori. 

Domenica, 24 settembre, c’è stata grande partecipazione per la raccolta firme nelle piazze di Angri e Cava De’ Tirreni.
Il tour continuerà in tutte le piazze della provincia.

Seguono le parole della coordinatrice Villani:

«Il salario minimo legale è una misura di civiltà, un concreto aiuto ai lavoratori e alle lavoratrici ma anche una certezza sulla quale circa quattro milioni di dipendenti dovrebbero poter contare – Il Movimento 5 Stelle da anni porta avanti quest’istanza e, come sempre fatto, siamo scesi in piazza al fianco dei cittadini per raccogliere le loro richieste e ascoltare le loro necessità. È ciò che continueremo a fare nelle prossime settimane – si apprende dalla nota stampa. Il salario minimo legale non può attendere, è un’impellente necessità non più rimandabile. Purtroppo questo governo anziché potenziare gli strumenti di contrasto alle povertà o immaginarne di nuovi e migliori, avvia una lotta ai poveri, descritti come “nullafacenti” e approfittatori, senza intervenire sulle situazioni strutturali che non fanno che aumentare i divari esistenti. L’iniziativa di raccolta firme a sostegno del salario minimo, che ha preso il via lo scorso 10 settembre e che ha già visto numerosi incontri sarà replicata in altre città in provincia Salerno»

- Advertisment -

ARTICOLI POPOLARI