lunedì, 27 Giugno, 2022
Home Attualità Imu 2022: debutta la nuova esenzione per i coniugi anche con residenze...

Imu 2022: debutta la nuova esenzione per i coniugi anche con residenze diverse

In vista dell’acconto IMU 2022, del 16 GIUGNO (per chi paga successivamente opera il ravvedimento. Entro la stessa data, i soggetti possono, facoltativamente, corrispondere anche l’intero importo dovuto per l’anno 2022) vediamo come funziona la nuova esenzione IMU per i coniugi che hanno diversa residenza. Ad introdurla è stato il Decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2022 con decorrenza dal 1° gennaio 2022, quindi già in vista della scadenza della prima rata di giugno è possibile applicare l’esenzione. I coniugi con diversa residenza, che posseggono più immobili anche se situati in comuni diversi devono scegliere su quale abitazione chiedere l’esenzione IMU, con l’obbligo nel 2023, come precisato dal MEF in un incontro con la stampa specializzata che si è tenuto a gennaio 2022, di trasmettere la dichiarazione IMU all’ufficio tributi del comune entro il 30 giugno 2023, in quanto, il Comune non è in possesso delle informazioni necessarie per verificare il corretto adempimento dell’obbligazione tributaria.La legge di Bilancio 2022 ha apportato delle modifiche alla disciplina intervenendo sulla definizione di abitazione principale.Come precisato dal MEF in un incontro con la stampa specializzata che si è tenuto a gennaio 2022, una volta individuato l’immobile da considerare adibito ad abitazione principale, il contribuente dovrà presentare la dichiarazione IMU, in quanto, in tale caso il Comune non è in possesso delle informazioni necessarie per verificare il corretto adempimento dell’obbligazione tributaria. In pratica anche per il 2022 l’IMU non è dovuta sull’abitazione principale, intesa come l’unità immobiliare in cui il soggetto passivo e i componenti del suo nucleo familiare risiedono anagraficamente e dimorano abitualmente. Ai fini dell’esenzione IMU sulla prima casa è quindi necessario che il soggetto passivo e i membri della propria famiglia risiedano e dimorino in via abituale nello stesso immobile.Invece nel caso in cui i coniugi hanno fissato la propria residenza in immobili diversi, e magari in comuni differenti, il Decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2022 è intervenuto con l’articolo 5-decies eha modificato i criteri per l’identificazione dell’abitazione principale ai fini IMU, prevedendo la possibilità per i coniugi di beneficiare dell’esenzione IMU solo su uno dei due immobili scelto come abitazione principale. Nel dettaglio, il nuovo comma 741, lettera b) dell’articolo 1 della Legge n. 160/2019 prevede che: “Nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale o in comuni diversi, le agevolazioni per l’abitazione principale e per le relative pertinenze in relazione al nucleo familiare si applicano per un solo immobile scelto dai componenti del nucleo familiare”. L’intervento normativo previsto dal Decreto Fiscale 2022 ha quindi equiparato le regole previste per i coniugi con diversa residenza, nello stesso o in diversi comuni.È necessario quindi individuare l’immobile da esentare, e successivamente in sede di dichiarazione IMU relativa all’anno d’imposta in corso sarà necessario indicarne i relativi dati.La ratio della norma tende a evitare che gli stessi componenti di un unico nucleo familiare possano usufruire di una duplice esenzione legata all’abitazione principale individuata con la residenza.

Dr. Andrea Perrino  – Ordine Dottori Commercialisti di Nocera Inferiore
Commercialista – Tributarista
Revisore Contabile –

Revisore degli Enti Locali CTU (Consulente Tecnico d’Ufficio) Tribunale di Nocera Inferiore Docente formazione professionale

Giornalista Fisco e Tributi

- Advertisment -

ARTICOLI POPOLARI

Campania: a luglio delegazione marocchina a Salerno e Napoli per rafforzare la cooperazione

Rafforzare le relazioni commerciali, culturali e musicali tra la Campania ed il Marocco. Questo è l'imperativo datosi dalla delegazione marocchina in visita...

Cava de’ Tirreni: domenica 3 luglio torna la disfida dei trombonieri

Questa mattina, al Palazzo di Città di Cava de' Tirreni, si è tenuta la presentazione della 46ª edizione della "Disfida dei Trombonieri",...

Salerno: “Un gol per l’Ucraina” all’Arechi per ricostruire un ospedale distrutto

Lo stadio Arechi di Salerno apre le porte della solidarietà. Infatti, Nazionale Artisti Tv e Play2Give saranno all’Arechi per l'evento "Un gol...

Italia Viva: Mario Polichetti nominato responsabile dell’area materno-infantile

Il medico salernitano Mario Polichetti è il nuovo responsabile nazionale dell'area materno-infantile di Italia Viva. Il primario del reparto...