martedì, 21 Settembre, 2021
Home Attualità Nasce Philosophy Mediterranean Eco Design Lab per trasformare i rifiuti plastici raccolti...

Nasce Philosophy Mediterranean Eco Design Lab per trasformare i rifiuti plastici raccolti dal mare in oggetti di design

Alle ore 21:30, verrà inaugurato al porto di Acciaroli, in provincia di Salerno, il
Philosophy Eco-Design Lab: il nuovo progetto ideato dal Comune di Pollica e co-creato con Future Food Institute, in collaborazione con il Forum dei Giovani di Pollica e Legambiente. Si tratta di un laboratorio pensato dai giovani e per i giovani, dove economia circolare, ecologia e design si incontrano e, creando ed ideando, insegnano ad un nuovo stile di vita più responsabile che tutela l’ambiente e la salute umana.

L’obiettivo del Philosophy Eco-Design Lab, che vede nel “Philo” il legame che collega la filosofia di vita mediterranea, capace di generare lungo benessere per l’uomo e per l’ambiente, con la rigenerazione del territorio e la possibilità di donare infinite vite ad uno scarto come la plastica, è di trasformare un problema in un’occasione per creare qualcosa di nuovo, rivalutare un oggetto in chiave di upcycling, dare sfogo alla propria creatività, e farlo in accordo con i bisogni dell’ambiente, creando allo stesso tempo un oggetto che abbia un valore per la comunità.

In questo laboratorio ad alto contenuto tecnologico, si toccherà con mano il significato del concetto di economia circolare, trasformando gli scarti di plastica che deturpano la bellezza delle spiagge di Acciaroli, Pioppi e non solo, in valore e bellezza, attraverso la progettazione e conseguente stampa 3D di nuovi oggetti di design.

La vita circolare è d’altronde già un concetto fondamentale alla base della Dieta Mediterranea: nella cucina tradizionale non esiste il rifiuto, ogni potenziale scarto viene riproposto e rivalutato in un’altra ricetta, guadagnando così nuova vita e un valore aggiunto. Così anche in ecologia, poiché negli ecosistemi naturali non esiste il concetto di rifiuto, ma ogni sottoprodotto di un ciclo vitale è in realtà substrato per la crescita e l’inizio di un nuovo ciclo. I meccanismi di rigenerazione e ciclicità stanno quindi alla base di ogni sistema efficace, capace di rivalutare in modo positivo qualsiasi sottoprodotto che, per vari motivi, può uscire dal sistema.

Ecco che seguendo gli stessi meccanismi che già avvengono in natura, e che già sono parte
integrante della Dieta Mediterranea, la plastica che rischia di superare la quantità di pesci in questo Mare Nostrum diventa materia prima seconda per cominciare un nuovo ciclo, e si trasforma nel filo che lega – metaforicamente – i concetti di rigenerazione, salvaguardia del territorio, e creazione di nuovo valore.

“Le reti da pesca nel corso del tempo hanno cominciato sempre più a riempirsi di rifiuti e di plastiche e sempre meno dello straordinario pescato del nostro mare (più rifiuti, meno risorse). Da tantissimo tempo ad Acciaroli, però, i pescatori, anziché ributtare in mare la plastica raccolta dalle loro reti, riportavano tutto in porto per poi avviarlo a riciclo insieme al Comune. Questo ormai non basta più ed è necessario che tutti, soprattutto le nuove generazioni, comprendano quanto sia importante salvaguardare il nostro pianeta e la biodiversità che lo abita. A Pollica abbiamo scelto di partire dal Mare, dal Mediterraneo, ideando il progetto Philosophy M.E.D. Lab: il filo di connessione di una nuova filosofia di vita in grado di allungare la vita degli uomini e moltiplicare il riuso delle risorse attraverso
l’innovazione e soprattutto nuove generazioni di donne e uomini nati e cresciuti per vivere in equilibrio con il pianeta.” Queste le dichiarazioni del Sindaco di Pollica – Stefano Pisani ideatore del progetto.

“Proprio qui, a Pollica, paese dei centenari, cuore del Mediterraneo e culla della filosofia della lunga vita e dei valori alla base del concetto di ecologia integrale, nasce questo nuovo laboratorio virtuoso, per conciliare spinta per l’innovazione, salvaguardia dell’ambiente ed educazione, partecipazione e co-creazione con la comunità.” Dichiara Sara Roversi, Presidente del Future Food Institute. “In completa linea con la Dieta Mediterranea, che indica uno stile di vita sano in perfetta armonia con il territorio ospitante, questo laboratorio ha non solo l’obiettivo di dare alle nuove generazioni gli
strumenti per trasformare il grande problema della plastica che deturpa le spiagge del Mediterraneo in nuovi oggetti ad alto valore aggiunto, ma anche di educare la comunità intera sui temi della vita circolare, catalizzando la creatività e la sensibilità dei più giovani rispetto alla salvaguardia dell’ambiente in un oggetto utile, innovativo ed educativo. Questo laboratorio è un altro esempio dell’impegno di Future Food Institute nel formare le nuove generazioni e cresce con la comunità rigenerando l’ambiente e la comunità, dando vita ad una prosperità diffusa, e questa volta lo facciamo utilizzando un filo che metaforicamente lega tutto con tutto il resto, e tramite un atto ecologico che genera bellezza e valore aggiunto da ciò che avrebbe provocato danni ai nostri ecosistemi”.

Legambiente, afferma Michele Buonomo, impegnata, da decenni, in iniziative di volontariato come “Spiagge e Fondali Puliti” a cui partecipa, da sempre, il Comune di Pollica, e in anni più recenti ” con le analisi di “Marine e beach litter” e le azioni di RiciclaEstate, in collaborazione con il CONAI, che hanno messo in luce la presenza sempre più diffusa di materiali, molto spesso in plastica, nel nostro mare, sostiene con convinzione il progetto e si impegnerà perché possa diventare presto esemplare per altri territori marini. L’economia circolare rappresenta un’occasione per fare di
necessità virtù ed affrontare con decisione un problema non più differibile.

Inoltre, in occasione dell’inaugurazione del Philosophy M.E.D.Lab, Future Food Institute e Comune di Pollica intendono lanciare una Call for Projects, una competizione alla quale potranno aderire tutti gli studenti delle Scuole superiori e degli ITS italiani, volta a premiare i migliori progetti di design capaci di dare nuova vita agli scarti e le plastiche che inquinano i nostri mari, conciliand salvaguardia per l’ambiente e rigenerazione del territorio. Ai vincitori, che verranno annunciati il 16 novembre, data dell’anniversario dell’iscrizione della Dieta Mediterranea alla Lista dei Patrimoni Mondiali UNESCO, sarà data l’opportunità di partecipare ad una settimana di formazione intensiva basata sull’apprendimento esperienziale, intorno ai temi della Dieta Mediterranea, dell’Ecologia Integrale e della Rigenerazione presso sede del Paideia Campus, a Pollica, inaugurata lo scorso 22
maggio. Appuntamento quindi a giovedì 12 agosto al porto di Acciaroli, con Stefano Pisani, sindaco di Pollica, Sara Roversi, Presidente Future Food Institute e Amabile Cortiglia, Presidente del Forum dei Giovani di Pollica e Michele Buonomo di Legambiente Nazionale che insieme alla cittadinanza animeranno questo nuovo momento di educazione ambientale; e al 16 Novembre Compleanno della Nomina UNESCO della Dieta Mediterranea a Patrimonio dell’Umanità per la premiazione dei vincitori.

Il Philosophy Eco-Design Lab rientra nel progetto più ampio di Pollica 2050, nato con l’intento di creare un modello virtuoso di rigenerazione territoriale, pensato soprattutto per le nuove generazioni, per far fronte allo spopolamento dei borghi e delle zone rurali, patrimonio tutelare e tramandare e terra da scoprire e vivere.

Storia, Scienza ed Innovazione, Ecologia, Biodiversità, Convivio, Arti e Cultura sono infatti i 6 pilastri del Paideia Campus, un nuovo polo internazionale dedicato alla formazione, alla ricerca, alla sperimentazione ed all’innovazione sul tema dell’Ecologia Integrale che vede nel concetto di Dieta Mediterranea una delle sue più concrete manifestazioni, e che rappresenta un approccio fondamentale per affrontare la transizione necessaria per raggiungere gli Obiettivi dell’Agenda 2030 Coniugare questi pilastri, concretizzandoli nei bisogni del territorio e della comunità, è la cornice in cui si inserisce il nuovo Philosophy Mediterranean Eco Design Lab

- Advertisment -

ARTICOLI POPOLARI

Nocera Inferiore, Fornitura libri di testo agli studenti delle Scuole Primarie e Secondarie di I e II grado – Anno Scolastico 2021/2022

Il Comune di Nocera Inferiore con delibera di G.C. n. 193/2021 e determina dirigenziale n.1597 del 16.09.2021, ha approvato criteri e modalità...

A Centola l’inaugurazione di una biblioteca comunale e di un centro socio assistenziale per gli anziani

Una nuova biblioteca comunale e un centro socio assistenziale per gli anziani. Verranno inaugurati giovedì 23 settembre, alle ore 17, a Centola....

Nocera Superiore, Colapesce e Di Martino in concerto il 26 settembre al Parco Archeologico per la rassegna Nuceria Music Fest

La coppia di cantautori Di Martino-Colapesce battezza la prima edizione della rassegna Nuceria Music Fest, in programma Domenica 26 Settembre al Parco Archeologico (ex Foro...

Bracigliano: chiodi conficcati nell’asfalto, Rescigno “provvedimenti e sanzioni per i vandali”

Dopo una lamentela arrivata sui social da parte di un utente, che lamenta di chiodi conficcati nell'asfalto lungo le strade comunali, il...