giovedì, 17 Giugno, 2021
Home Attualità Roccapiemonte: festa della mamma insieme all'Unicef

Roccapiemonte: festa della mamma insieme all’Unicef

E’ tutto pronto a Roccapiemonte per una due giorni, dedicata alla festa della mamma. Il Comune di Roccapiemonte si conferma partner delle iniziative realizzate da Unicef, dalla referente locale Annalaura Guarino e dall’Istituto Comprensivo ad indirizzo musicale “Mons. Mario Vassalluzzo”, Scuola Amica dell’Unicef, comunicando che, sabato 8 maggio e domenica 9 maggio, in via della Pace, presso la sede del Nucleo di Protezione Civile di Roccapiemonte, dalle ore 8 alle ore 21, sarà possibile acquistare, a fronte di una piccola offerta, uno dei pensierini per le mamme realizzati dai bambini che frequentano l’Istituto Comprensivo CoMVass di Roccapiemonte. Il ricavato sarà interamente devoluto all’Unicef che, in seguito, individuerà anche persone bisognose della comunità di Roccapiemonte cui dare un piccolo sostegno economico.

Roccapiemonte conferma – ha dichiarato il sindaco Carmine Pagano – la sua grande attenzione alle tematiche sociali, la sua sensibilità al tema della solidarietà, ricordando che è già Comune del Cuore per quanto fatto con Telethon e sempre in prima linea per la ricerca scientifica, vedi la partecipazione alle varie iniziative poste in campo durante l’anno. Tra l’altro, annuncio che Roccapiemonte si appresta a diventare Città dell’Unicef e questo grazie all’impegno della referente locale Annalaura Guarino e dell’Istituto Comprensivo che già da tempo si pregia di essere Scuola Amica dell’Unicef. Anche se non stiamo vivendo momenti facili, – ha continuato il primo cittadino – visto ciò che ha causato la pandemia per il Covid-19, chiedo a tutti i cittadini di dare un gesto di supporto a questa bella manifestazione che vede impegnati i nostri studenti che, con cura e attenzione, hanno realizzato dei piccoli-grandi capolavori dedicati alle mamme. Ecco perché sono stati scelti i due giorni in cui si festeggiano le mamme, ecco perché lo stesso amore che abbiamo nei loro confronti dobbiamo rivolgerlo ai più bisognosi attraverso l’Unicef.

L’appuntamento è quindi per sabato 8 maggio e domenica 9 maggio, dalle ore 8 alle ore 21, nel rispetto delle normative anti-Covid sarà possibile acquistare uno dei lavoretti realizzati dai bambini delle scuole di Roccapiemonte, a cui verranno allegatidei sacchetti con all’interno ovetti al cioccolato donati dai fratelli Prisco, titolari di GianburrascaVillage.

Siamo convinti – ha affermato la referente locale Unicef, Annalaura Guarino – che la gente di Roccapiemonte risponderà presente a questa iniziativa dal grande valore socio-culturale. Il loro grande cuore farà la differenza. Ringrazio il CoMVass, la Dirigente, gli insegnanti, la Protezione Civile locale, il Sindaco Carmine Pagano, l’Assessore al Commercio e Protezione Civile Roberto Fabbricatore, i commercianti di Roccapiemonte, i bambini ovviamente,  e tutti coloro hanno fornito e forniranno un contributo per il successo di questa due giorni. Sarà una festa della mamma particolare nel segno dell’Unicef ed inoltre c’è una dedica speciale a Patrick Zaki, lo studente dell’Università di Bologna, detenuto in Egitto, perché non vanno mai calpestati i diritti dei bambini e di tutti gli esseri umani”.

- Advertisment -

ARTICOLI POPOLARI

Pagani: cure termale a Contursi Terme dai 18 anni in su

Il comune di Pagani ha pubblicato un progetto destinato ai paganesi. I cittadini, dai 18 anni in su, potranno recarsi presso il...

Nocera Inferiore, Assunzione di 6 agenti di Polizia Municipale, lunedì in Consiglio il giuramento

Prima dell’ inizio dei lavori del Consiglio Comunale di lunedì 21 Giugno, alle ore 9.30 presso l’Aula consiliare del Comune di Nocera...

Cava Dei Tirreni, l’amministrazione di Bus Italia visita il nuovo terminal

Cava Dei Tirreni. Domani giovedì 17 giugno, alle ore 9.00, l’Amministratore di Bus Italia in Campania, Antonio Barbarino, farà visita al nuovo...

Coldiretti Campania, Mozzarella prodotto più taroccato. Loffreda: «Difendere l’immagine del nostro oro bianco con la qualità»

«La scritta mozzarella – denuncia Salvatore Loffreda, direttore di Coldiretti Campania – campeggia a caratteri cubitali e cirillici sulle confezioni in commercio...