lunedì, 10 Maggio, 2021
Home Attualità Nuova foce fiume Sarno e litorale Torre Annunziata: la Regione Campania valuta...

Nuova foce fiume Sarno e litorale Torre Annunziata: la Regione Campania valuta interventi di riqualificazione

Le opere di riqualificazione ambientale di Torre Annunziata, ricomprese nel “Programma degli interventi di mitigazione del rischio idraulico di interesse regionale afferenti il bacino idrografico del fiume Sarno”, sono stato l’oggetto di una videoriunione convocata dal Vice Presidente della Giunta Regionale e assessore all’Ambiente, Fulvio Bonavitacola.

Oltre a questi, hanno partecipato il Consigliere regionale, Mario Casillo, il Sindaco di Torre Annunziata, Vincenzo Ascione, il Dirigente della UOD 05 “Risanamento ambientale del bacino idrografico del fiume Sarno”, Roberto Vacca, e i progettisti del lotto 1 dell’Accordo Quadro raggruppamento Proger Spa (mandataria).

Durante l’incontro sono stati preliminarmente presi in esame i risultati della modellazione idrologico-idraulica relativa al lotto 1 (sottobacino ricompreso tra vasca Cicalesi e la foce naturale del Sarno), che hanno confermato la possibilità di eseguire la seconda foce del Sarno in affiancamento alla foce naturale, così come previsto in sede di Conferenza dei servizi istruttoria, conclusasi con esito positivo il 1 agosto 2019, evitando effetti impattanti sul litorale di Torre Annunziata.

Successivamente, è stato esaminato nello specifico lo stato di avanzamento delle attività, con particolare riferimento alla riqualificazione ambientale del citato litorale, nel tratto ricompreso tra il porto e la foce naturale del Sarno.

È stato infine stabilito l’avvio di un tavolo tecnico permanente tra Regione Campania, Comune di Torre Annunziata e progettisti del lotto 1 dell’Accordo Quadro, finalizzato alla rapida definizione del progetto definitivo di riqualificazione del tratto di costa interessato.

Verrà, inoltre, valutata la possibilità di eseguire interventi di prima bonifica ambientale nell’area di proprietà comunale (già ricadente nel dismesso compendio industriale Dalmine) sottoposta a sequestro, previa interlocuzione con Arpa Campania e autorizzazione della Magistratura competente.​

- Advertisment -

ARTICOLI POPOLARI

Pagani, il Pegaso abbassa le saracinesche in segno di protesta

Il Centro Commerciale Pegaso aderisce alla protesta nazionale, in programma martedì prossimo, 11 maggio, alle 11.00, promossa dalle associazioni del commercio, ANCD-Conad,...

Regione Campania, Bonus Fitti 2029: question time del Consigliere M5S Cirillo

Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Luigi Cirillo, ha interpellato la Giunta presieduta da Vincenzo De Luca, in merito al Bonus...

Capaccio Paestum: accordo con RFI per nuovo parcheggio alla stazione di Capaccio Scalo

La giunta comunale, presieduta dal sindaco Franco Alfieri, ha approvato la proposta contrattuale con Rete Ferroviaria Italiana per la concessione di una...

PNRR per la provincia di Salerno: la Ministra Carfagna e l’On. Casciello ne discutono con Confindustria

Come annunciato, questa mattina Confindustria Salerno ha ospitato la Ministra per il Sud e la coesione territoriale, Mara Carfagna, e il Consigliere...