giovedì, 17 Giugno, 2021
Home Attualità Pagani: Iacp Futura, i chiarimenti dell'amministrazione

Pagani: Iacp Futura, i chiarimenti dell’amministrazione

Iacp Futura, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Lello De Prisco chiarisce, ancora una volta la vicenda che vede 40 appartamenti pronti per andare all’asta. “Il provvedimento adottato dal Giudice dell’Esecuzione di Nocera Inferiore sugli alloggi IACP Futura di Pagani, contrariamente a quanto stabilito dagli altri Tribunali di Italia, non ha tenuto conto dell’entrata in vigore della Legge di Bilancio n. 178/2020 n. 1 comma 376, 377 e 378,  che prevede in merito alle procedure esecutive aventi ad oggetto immobili realizzati in regime di edilizia residenziale pubblica convenzionata e agevolata finanziati in tutto o in parte con risorse pubbliche, la sospensione di tutte le operazioni, in particolare delle vendite, ai fini della verifica della regolarità della notifica agli enti, della possibilità di estendere il contraddittorio agli enti locali ed erogatori del contributo, nonché ai fini della verifica del rispetto da parte della banca dell’art. 44 della L. 457/78” – così in una nota il sindaco di Pagani Lello De Prisco e l’assessore delegato al contenzioso e al patrimonio, avv. Veronica Russo. “Tutte le azioni processuali – si legge ancora nella nota del comune – messe in atto dall’Ente, nonché quelle ad effettuarsi, hanno come finalità propria, quella di evitare che i prenotatari paghino due volte l’acquisto delle loro abitazioni, regolarmente assegnate.   Il Diritto di prelazione non solo non equivale a diritto ad essere ritenuto proprietario di un bene immobile già pagato, ma non dà nessuna garanzia che sarà il prenotatario ad aggiudicarsi il “suo” bene. Infatti, essi dovranno partecipare all’asta al pari di qualunque altro soggetto e che solo in caso di parità di offerta, avranno la precedenza, ma nulla vieta agli altri partecipanti di fare una offerta superiore e che quindi gli attuali occupanti possano vedersi sottratte le case che hanno già pagato con tanti stenti. Il Tribunale di Nocera Inferiore, in dispregio alla normativa, ha nelle more predisposte le vendite, pur fissando l’udienza del 25.05.2021 per la decisione sulle questioni preliminari sollevate dal Comune in virtù della Legge di Bilancio. Pertanto, l’Amministrazione Comunale oltre a presentare azione di reclamo avverso il provvedimento emesso da G.E., avrà – si legge infine nel comunicato – un incontro con il Presidente del Tribunale per investirlo di questa problematica che affligge da tempo i concittadini paganesi coinvolti nella questione IACP, affinché faccia adottare ad horas, così come avvenuto negli altri Tribunale (cit. Roma, Torino, Napoli, ecc.), ai Giudici della Sezione Esecuzioni Immobiliari, i dovuti provvedimenti atti ad applicare la Legge di Bilancio, ovvero sospendere per valutare se ricorono gli effetti di cui ai commi 376,377,378 art. 1 L. 178/2020”.

- Advertisment -

ARTICOLI POPOLARI

Pagani: cure termale a Contursi Terme dai 18 anni in su

Il comune di Pagani ha pubblicato un progetto destinato ai paganesi. I cittadini, dai 18 anni in su, potranno recarsi presso il...

Nocera Inferiore, Assunzione di 6 agenti di Polizia Municipale, lunedì in Consiglio il giuramento

Prima dell’ inizio dei lavori del Consiglio Comunale di lunedì 21 Giugno, alle ore 9.30 presso l’Aula consiliare del Comune di Nocera...

Cava Dei Tirreni, l’amministrazione di Bus Italia visita il nuovo terminal

Cava Dei Tirreni. Domani giovedì 17 giugno, alle ore 9.00, l’Amministratore di Bus Italia in Campania, Antonio Barbarino, farà visita al nuovo...

Coldiretti Campania, Mozzarella prodotto più taroccato. Loffreda: «Difendere l’immagine del nostro oro bianco con la qualità»

«La scritta mozzarella – denuncia Salvatore Loffreda, direttore di Coldiretti Campania – campeggia a caratteri cubitali e cirillici sulle confezioni in commercio...