mercoledì, 25 Novembre, 2020
Home Attualità La scuola ai tempi del Covid19: le riflessioni della consigliera comunale Anna...

La scuola ai tempi del Covid19: le riflessioni della consigliera comunale Anna Maresca

L’emergenza sanitaria da Covid19 ha stravolto la vita di tutti e soprattutto la quotidianità dei bambini che hanno scoperto un nuovo mondo della scuola, la Dad, didattica a distanza. In questi giorni si è aperto un dibattito, per il possibile ritorno tra i banchi di scuola ipotizzato dalla Regione Campania, che da circa un mese ha chiuso i plessi scolastici di ogni ordine e grado presenti sul territorio regionale, visto l’aumento dei contagi da Covid19. Ma ancora prima dell’arrivo dell’ordinanza regionale, molti sindaci hanno preso delle decisioni importanti in questo periodo di pandemia, tra questi vi è il primo cittadino di Pagani, Lello De Prisco, che a differenza degli altri colleghi sindaci, ha deciso di prorogare la chiusura dei plessi scolastici fino all’undici gennaio 2021. Oggi registriamo le riflessioni della consigliera comunale, Anna Maresca, che prima da mamma e poi da amministratrice parla della scuola al tempo del Covid19. “La scuola non è chiusa, sono chiusi gli istituti scolastici – ha affermato la consigliera Anna Maresca – perchè non garantiscono al momento le regole previste dal protocollo anticovid, ma sono luoghi di forti assembramenti e di più possibili contagi. La Dad é fare scuola in sicurezza, non é una modalità sicuramente delle più gradevoli e gratificanti, e io sono la prima a sostenerla, ma ritengo che ora più che mai sia quella più sicura a limitare i danni. Ci stiamo e stiamo privando i piccoli e non solo loro, di tante emozioni, tante opportunità, ma anche la salute lo é. Oggi cerchiamo di scegliere in modo responsabile per loro pur garantendogli però strumenti di crescita e opportunità di incontri, alternativi per ora. Non perderanno certo l’opportunità di diventare scienziati domani, ma mi sta più a cuore che siano uomini e donne di passione di amore come diceva il grande Luciano De Crescenzo. Il mio personale plauso ai tanti insegnanti e dirigenti che comunque stanno con non poche difficoltà svolgendo il loro lavoro e un grazie speciale ai nostri bambini e ragazzi che, senza fare troppi capricci, si sono adeguati e stanno rispondendo e rispettando le scelte, talvolta scellerate, degli adulti ma lo stanno facendo con gioiosità ed energia”.

- Advertisment -

ARTICOLI POPOLARI

L’Ospedale Costa d’Amalfi resta col Ruggi: la reazione di Matteo Cobalto, coordinatore di Fratelli d’Italia

Alla luce del passo indietro fatto dalla Regione Campania, rispetto alla delibera dello scorso 3 novembre, che avrebbe previsto l’annessione al distretto...

Nocera Superiore, ritorna la spesa sospesa. Cuofano: «vicini a chi è in difficoltà attivando misure più efficaci».

Nocera Superiore. Ritorna la spesa sospesa nel comune guidato da Giovanni Maria Cuofano, per aiutare le famiglie in difficoltà a causa del...

Femminicidi e Reati Spia, la Polizia di Stato fa il punto sull’ultimo anno

Da un comunicato odierno della Polizia di Stato, che fa il punto sui Reati Spia e Femminicidi dell’ultimo anno e che si...

Abbandono rifiuti. Salerno, sopralluogo del sindaco Napoli nel centro storico.

Salerno. Questa mattina il sindaco Vincenzo Napoli, insieme all'assessore all'Ambiente e allo Sport Angelo Caramanno, alla consigliera Sara Petrone e ai responsabili...