mercoledì, 2 Dicembre, 2020
Home Attualità Covid19: Isabella Adinolfi "si chiuda come nel resto d'Europa"

Covid19: Isabella Adinolfi “si chiuda come nel resto d’Europa”

Non è da sottovalutare l’aumento dei contagi in Italia, la curva epidemiologica sta salendo vertiginosamente nelle ultime settimane e la situazione inizia a diventare ingestibile. Gli ospedali ormai sono al collasso e a Napoli si verifica una situazione quasi surreale. All’ospedale Cardarelli è stato registrato un video che immortala le immagini crude di un deceduto nel bagno dell’ospedale, un via vai di barelle e panico generale. Scene letteralmente agghiaccianti, eppure nel resto d’Europa la curva epidemiologica si sta invertendo, si sta iniziando a vedere una luce in fondo al tunnel. L’europarlamentare del Movimento Cinque Stelle, Isabella Adinolfi si esprime su questo tema mostrando tutto il suo sdegno per le situazioni verificatesi. “Mi fanno rabbrividire e rattristare le immagini del paziente deceduto nel bagno del Cardarelli di Napoli che, purtroppo, fotografano il peggioramento della situazione sanitaria nel nostro Paese. Ai familiari va il mio cordoglio, ma allo stesso modo va la mia vicinanza a tutti gli operatori sanitari che stanno facendo uno sforzo disumano in queste settimane e alle persone che stanno soffrendo a causa del Covid-19. -continua l’europarlamentare- Visto il peggioramento della situazione epidemiologica nel nostro Paese, mi auspico che  Governo e Regioni prendano decisioni più drastiche con una chiusura totale di almeno 2/3 settimane, così come stanno facendo altri Paesi dell’Unione Europea, che hanno di fatto invertito la curva dei contagi.
Tutto ciò deve avvenire in parallelo agli aiuti economici, per chi ha perso il lavoro e per chi rischia di non poter più ripartire dopo questa seconda ondata, così come si sta facendo con il decreto ristori  – conclude l’On. Adinoli – Quelle attuali sono sostanzialmente delle finte aperture che non servono a recuperare neppure le spese di gestione. Ecco perché credo sia necessario chiudere, dando giusti indennizzi ai lavoratori e bloccando il pagamento delle tasse almeno fino al 2021. In ogni caso, ribadisco il mio invito alla responsabilità da parte di tutti perché solamente remando insieme possiamo sconfiggere questo nemico comune”. 

- Advertisment -

ARTICOLI POPOLARI

Scuole in Campania: il Consigliere Regionale Cirillo chiede il ritorno il classe

“La scuola deve tornare ad essere palestra di vita per i nostri ragazzi e per la futura classe dirigente del Paese”, lo...

Scafati: il sindaco Salvati parla dei prossimi provvedimenti e rassicura i concittadini

Il primo cittadino di Scafati, Cristoforo Salvati, annuncia i provvedimenti per contrastare il contagio da Coronavirus in vista del Natale e risponde...

Polo Oncologico di Pagani: la storia (bella) di Arturo

“Ancora una volta il Polo Oncologico di Pagani si è contraddistinto per l’offerta di un trattamento innovativo immunoterapico, efficace e ben tollerato,...

Carcere e Covid: per i detenuti campani una doppia reclusione

Su 2008 detenuti presso il carcere di Poggioreale, risultano ad oggi 42 i positivi al Covid 19, per un totale di tamponi...