martedì, 21 Settembre, 2021
Home Campania Scuole chiuse in Campania. De Luca: «decine di contagi diretti.» Villani (M5S):...

Scuole chiuse in Campania. De Luca: «decine di contagi diretti.» Villani (M5S): «presidente riveda decisione.»

Di fronte all’aumento dei contagi registrati nelle scuole della campania, in particolare nel napoletano e nel casertano, il presidente Vincenzo De Luca ha deciso di sospendere la didattica in presenza fino al 30 ottobre prossimo.

«Ritengo opportuno  ricordare i dati a me comunicati dalla task force regionale. Oggi 15 Ottobre, i tamponi positivi registrati in Campania sono stati 1.127 su 13.780, pari all’8,1 % rispetto al 7,1 di ieri. Per quanto riguarda il mondo della scuola, ecco i dati riferiti a Napoli e Caserta:Asl Napoli 1: contagiati 120 tra alunni e docenti
Asl Napoli 2: contagiati 110 tra alunni e docenti
Asl Napoli 3: contagiati 200 alunni e 50 docenti, con circa 70 casi connessi
Asl Caserta: contagiati 61 tra alunni e docenti
Decine di questi contagi sono contatti diretti, e sono stato rintracciati attraverso il contact tracing».

Questo il commento a margine con cui De Luca ha motivato la sua decisione. Un provvedimento che ha suscitato diverse reazioni contrarie. Prima fra tutte, quella del ministro dell’istruzione, Lucia Azzolina:

«Decisione gravissima e profondamente sbagliata e anche inopportuna. Sembra ci sia un accanimento del governatore contro la scuola. In Campania lo 0,75% degli studenti è risultato positivo a scuola e di certo non se lo è preso a scuola. La media nazionale è 0,80. Se c’è crescita contagi non è di certo colpa della scuola».

Anche la deputata del Movimento 5 Stelle, Virginia Villani, ha espresso la propria contrarietà a questa sospensione:

«È una decisione molto grave che lede il diritto sacrosanto dei nostri alunni all’istruzione, già fortemente compromesso dal lunghissimo periodo di sospensione. Sarebbe stato fondamentale interfacciarsi prima adeguatamente col Governo e con le realtà scolastiche: è un messaggio gravissimo, si sta generando un eccessivo allarmismo per le famiglie e il personale scolastico. Il Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina ha lavorato con impegno e dedizione, insieme al Governo, per garantire una riapertura delle scuole in sicurezza e il sistema anti-contagio della didattica in presenza sta funzionando, nonostante la seconda ondata che vede la Campania protagonista di un record di positivi. Questo atteggiamento autoritario non è più tollerabile: adesso siamo arrivati alla goccia che fa traboccare il vaso, De Luca scherza con la vita dei nostri ragazzi. Fino a questo momento nelle nostre scuole la situazione è sotto controllo e le lezioni in presenza stanno proseguendo senza rischi. Annullarle è un gesto scellerato: si va a influire sulle famiglie campane e sullo sviluppo psicofisico dei nostri alunni. Il Presidente riveda questa decisione per il benessere sociale dei giovani e dei bambini».

- Advertisment -

ARTICOLI POPOLARI

Nocera Inferiore, Fornitura libri di testo agli studenti delle Scuole Primarie e Secondarie di I e II grado – Anno Scolastico 2021/2022

Il Comune di Nocera Inferiore con delibera di G.C. n. 193/2021 e determina dirigenziale n.1597 del 16.09.2021, ha approvato criteri e modalità...

A Centola l’inaugurazione di una biblioteca comunale e di un centro socio assistenziale per gli anziani

Una nuova biblioteca comunale e un centro socio assistenziale per gli anziani. Verranno inaugurati giovedì 23 settembre, alle ore 17, a Centola....

Nocera Superiore, Colapesce e Di Martino in concerto il 26 settembre al Parco Archeologico per la rassegna Nuceria Music Fest

La coppia di cantautori Di Martino-Colapesce battezza la prima edizione della rassegna Nuceria Music Fest, in programma Domenica 26 Settembre al Parco Archeologico (ex Foro...

Bracigliano: chiodi conficcati nell’asfalto, Rescigno “provvedimenti e sanzioni per i vandali”

Dopo una lamentela arrivata sui social da parte di un utente, che lamenta di chiodi conficcati nell'asfalto lungo le strade comunali, il...