martedì, 20 Ottobre, 2020
Home Campania Cammarano: "In pericolo la democrazia". Fa sintesi critica il M5S Salerno post...

Cammarano: “In pericolo la democrazia”. Fa sintesi critica il M5S Salerno post voto e lancia il Lab Politico. Il Sottosegretario Tofalo: “Nessuna scissione M5S, nè al governo nè in Campania. Compatti e in sinergia verso le amministrative”

Tra analisi politica e legami da ridefinire con la città: il M5S Salerno riflette sui risultati elettorali ed apre nuovi scenari sul futuro, verso Palazzo di Città.

È in pericolo la democrazia. È necessario garantire la libertà di voto dei cittadini, invece ci scontriamo con un sistema feudale. Queste regionali si sono trasformate in una grossa amministrativa allargata. Io continuerò a sostenere tutte le mie battaglie. Noi del M5S combatteremo sempre senza fare un passo indietro”. Promette un’opposizione espressione dei valori originari del Movimento 5 Stelle Michele Cammarano, consigliere neo eletto alla regione Campania, unico rappresentante per la provincia di Salerno al governo regionale.

Un’intensa conferenza stampa con tutti i senatori e i deputati e con la presenza del Sottosegretario di Stato alla Difesa, Angelo Tofalo, per analizzare i risultati post voto, fare sintesi critica, analizzare le cause che hanno creato un gap, un divario con la città e rilanciare l’attività del Movimento 5 Stelle su Salerno città in vista delle elezioni amministrative. In cantiere, infatti, il Laboratorio Politico il cui obiettivo è costruire una forza alternativa che possa contrastare le posizioni dell’attuale amministrazione, emanazione di De Luca, con profonde aperture alla società civile e al mondo delle professioni.

M5S Sottosegretario di Stato Angelo Tofalo

NESSUNA SCISSIONE M5S CAMPANIAIl Sottosegretario Angelo Tofalo: “Il Movimento resta concentrato al Governo del Paese. Con grande senso di responsabilità risolveremo quelli che sono evidenti problemi interni, ma lo faremo in silenzio, in famiglia, con un percorso iniziato a Roma con l’assemblea congiunta di deputati e senatori e vedrà coinvolti tutti i nostri eletti ai diversi livelli e gli iscritti alla piattaforma Rousseau che vedrà da qui a qualche mese la nascita di un nuovo e concreto modello operativo del Movimento 5 Stelle”Servizio di Barbara Landi

Posted by Base News24 on Sunday, 27 September 2020
Sottosegretario di Stato Angelo Tofalo

IL LAB POLITICO. “COMPATTI E IN SINERGIA VERSO LE AMMINISTRATIVE A SALERNO”

“Compatti ed in sinergia per riconquistare le posizioni perse”, così si definiscono gli esponenti pentastellati. “È una partita importante che richiede forte abnegazione – insiste il Sottosegretario Tofalo – L’appello è alle professioni e alle altre forze politiche. Abbiamo già avuto diverse interlocuzioni con realtà salernitane, C’è il forte desiderio di creare qualcosa di nuovo”.

Discussione aperta, quindi, attraverso cui la lista 5 Stelle possa far convergere sul proprio progetto persone o gruppi sociali alla riconquista di Palazzo di Città, riconfermando la propria forza politica con maggiore vigore.

NESSUNA SCISSIONE NEL M5S CAMPANIA

Nessuna scissione in Campania per il M5S secondo il Sottosegretario Tofalo: “Il Movimento resta concentrato al Governo del Paese – evidenzia – Siamo l’esecutivo guidato dal presidente Conte che a livello globale è stato riconosciuto come quello che ha meglio gestito questa emergenza. Con grande senso di responsabilità risolveremo quelli che sono evidenti problemi interni, ma lo faremo in silenzio, in famiglia, con un percorso iniziato a Roma con l’assemblea congiunta di deputati e senatori e vedrà coinvolti tutti i nostri eletti ai diversi livelli e gli iscritti alla piattaforma Rousseau che vedrà da qui a qualche mese la nascita di un nuovo e concreto modello operativo del Movimento 5 Stelle”.

Piattaforma Rousseau non in discussione nel suo valore e come metodo selettivo, secondo Tofalo, in risposta alle sollecitazioni della stampa sul carattere poco strategico nella scelta dei candidati competitor allo schieramento De Luca: “Oltre le segreterie di partito, stiamo portando qualità e competenze nelle istituzioni”.

CAMPAGNA ELETTORALE CONDIZIONATA DAL COVID

Una campagna elettorale “complicata” condizionata dall’emergenza Covid: “Riconfermati i governatori in tutte le regioni. E’ accaduto anche in Campania. Siamo moderatamente soddisfatti. La soddisfazione è aver riconfermato a Salerno il consigliere regionale uscente Michele Cammarano, premiato per il grande lavoro svolto, fatto di concretezza, umiltà e grande vicinanza al territorio – continua Tofalo – E’ stata netta la vittoria di De Luca, ne prendiamo atto, ripartiamo da domani mattina per le prossime amministrative a Salerno che credo saranno molto combattute e ci vedranno in prima linea”.

M5S MICHELE CAMMARANO

M5S SALERNO, L'ANALISI POST VOTO“È in pericolo la democrazia. È necessario garantire la libertà di voto dei cittadini, invece ci scontriamo con un sistema feudale. Queste regionali si sono trasformate in una grossa amministrativa allargata. Io continuerò a sostenere tutte le mie battaglie. Noi del M5S combatteremo sempre senza fare un passo indietro”: Michele Cammarano, neo eletto del M5S in Regione Campania per il secondo mandato, durante la conferenza stampa di analisi dei risultati delle elezioni regionali. Servizio di Barbara Landi

Posted by Base News24 on Sunday, 27 September 2020
Michele Cammarano, consigliere regionale M5S

A Michele Cammarano, unico eletto a Salerno, spetterà fare sintesi critica verso i nuovi scenari futuri. “Sono contento per la riconferma, non molto del consenso perché in cinque anni abbiamo fatto davvero tantissimo con i colleghi del Senato  – sottolinea – Siamo riusciti a sbloccare l’atavica situazione dell’aeroporto, ad implementare la mobilità, il turismo, l’agricoltura. In 5 anni in consiglio regionale abbiamo dato tanto, operando sul territorio in maniera seria, portando a casa moltissime vittorie. Fermate dell’alta velocità nel Cilento, comparto turistico, due leggi approvate all’unanimità sull’agricoltura, il primo testo unico sul commercio, sempre presenti nelle commissioni. Per un consigliere di minoranza è un miracolo.  Però ci siamo trovati di fronte ad un esercito di candidati: 135 da una parte e 63 per sottrarre voti. E’ un sistema feudale, la nostra democrazia è in pericolo perché non si vota chi ha dimostrato di essere capace. Sono molte le cose che vorrei cambiare a Salerno, maggiore vicinanza e soprattutto creare una rete reale di persone che possano comunicare tutti i nostri risultati ai cittadini”.

“Elettori che hanno premiato la narrazione e non la realtà”, secondo il deputato Nicola Provenza che rilancia la necessità di aprire spazi di confronto.

Un cortocircuito per il senatore Andrea Cioffi, che evidenzia la necessità di attivare a breve gli Stati Generali, mentre la senatrice Felicia Gaudiano e la deputata Anna Bilotti sostengono la necessità di “portare avanti i valori originari del Movimento, intensificando i legami con i territori”, in una campagna elettorale vissuta in prima linea sui territori, sulle aree interne ed in costiera amalfitana in sostegno dei candidati in corsa alla Regione.

REGIONALI: UNA LOTTA IMPARI. CASTIELLO: “UNA SFIDA AL SISTEMA PATERNALISTICO CORRUTTIVO

Una lotta “impari” per la senatrice Luisa Angrisani e per il senatore Francesco Castiello. Quest’ultimo, però, ribalta la prospettiva e il punto di vista: “Non abbiamo perso, ma abbiamo vinto una partita impari in cui potevamo risultare schiacciati ed, invece, abbiamo riconfermato 7 consiglieri in Regione Campania. Abbiamo sfidato un sistema paternalistico corruttivo incalza il senatore Francesco Castiello – Contro 15 liste, in un sistema feudale che fa capo ad un sovrano, con valvassori e valvassini. È stata premiata la tenacia, l’onestà e l’umiltà di Michele, tra la gente, nei paesi dell’interno dimenticati da Dio. E’ necessaria un’analisi sociologica adesso. Il M5S nasce come movimento antisistema che oggi è partito di governo, che continua a valorizzare trasparenza ed umiltà. L’opposizione in Regione deve fare propri i valori originari del Movimento, combattere contro le irregolarità in una funzione di controllo della Pubblica Amministrazione, aprendo in Campania quel Laboratorio Politico che deve portare alla ribalta i principi cardine”.

di Barbara Landi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisment -

ARTICOLI POPOLARI

Luca Cascone: pronto un nuovo incontro con aziende e Comuni

Nuovamente in programma anche per oggi, le riunioni già tenutesi a inizio settembre e volte a coordinare la Regione Campania...

Pagani: Proclamato il consiglio comunale

Si è svolta questa mattina presso l'aula consiliare di via Pittoni, la cerimonia di proclamazione del nuovo consiglio comunale della città liguorina....

Covid-19. A Nocera Inferiore chiudono i parchi pubblici.

Nocera Inferiore. La giunta, con l'ordinanza sindacale del 18 ottobre, ha disposto la chiusura dei parchi pubblici comunali fino al 30 ottobre...

Scafati Arancione: «Comune faccia chiarezza su buoni pasto non rimborsati alle famiglie degli studenti di Scafati.»

«Il Comune di Scafati faccia chiarezza sui rimborsi dei buoni pasto alle famiglie degli studenti. Basta con i proclami, serve chiarezza»