Attualità Italia

Notte prima degli esami…oggi



Mancano davvero poche ore al tanto temuto esame di Maturità, tappa fondamentale nella vita di ogni studente. Ma come sarà la Maturità 2020?
Non si poteva certo prevedere che gli studenti sarebbero arrivati al fatidico giorno senza mega sessioni studio o feste pre-prove scritte con compagni e professori.
Sicuramente sarà un periodo particolare e diverso rispetto agli anni precedenti a causa dell’emergenza Coronavirus, che ha influito in maniera non indifferente anche sulle modalità di esame.
Tante le novità che studenti e docenti sperimenteranno a partire da mercoledì 17 giugno: sono abolite le prove scritte e sostituite da un maxi colloquio orale di circa un’ora riguardante soprattutto le materie d’indirizzo e composto da cinque parti.
Non ci sarà più la tesina, ma un elaborato concordato con i professori e sarà modificato il sistema di valutazione, che darà un peso maggiore al curriculum degli studenti.
La ministra Azzolina ha parlato anche dei punti di credito: si potrà partire da un massimo di 60 punti per ciò che riguarda il curriculum scolastico del triennio, mentre per gli altri 40 ci sarà la prova orale.
Per quanto riguarda le norme di sicurezza, l’uso della mascherina non sarà obbligatorio nel caso in cui il maturando dovesse trovarsi ad almeno due metri di distanza dalla commissione.
La Maturità 2020 rappresenta il primo passo verso la riapertura delle scuole, che anche durante il periodo di lockdown non si è mai fermata, procedendo con lezioni online in modalità sincrona e asincrona.
La scuola riaprirà questa estate per gli esami e da settembre tutti gli studenti potranno finalmente tornare fra i tanto amati e temuti banchi.