Attualità Campania Italia Podcast Politica

“Ritorno a scuola, siamo in enorme ritardo”: l’assessore Lucia Fortini a Radio Base. Ipotesi vaccinazioni per l’influenza per tutti a settembre: “Utili per sicurezza sanitaria, ma non obbligatorie. Io per prima mi sottoporrò ai vaccini”

di Barbara Landi

“Spero che si possa tornare in presenza, ci sono però ipotesi ministeriali che non mi hanno convinto e che non convincono nessuna regione. Credo che stare a scuola sia possibile, ma siamo in enorme ritardo. Il plexiglass è impensabile, bambini e ragazzi hanno bisogno di una dimensione spaziale”: esordisce con queste parole l’assessore all’Istruzione della Regione Campania Lucia Fortini, in diretta in #PrimoPiano a Radio Base, evidenziando la necessità per il Paese Italia di un grande piano di infrastrutturazione e manutenzione dell’edilizia scolastica.

Interviene anche sull’ipotesi della vaccinazione per influenza stagionale per tutti a settembre, promossa dal governatore Vincenzo De Luca: “Sarà utile far vaccinare i bambini e anche le fasce più fragili. Io per prima mi sottoporrò alle vaccinazioni, per garantire la sicurezza sanitaria. Non sarà obbligatoria, ma il rischio è che le due patologie, influenza e Covdi19 possano sovrapporsi, presentando sintomi molto simili. Ci siamo già confrontati con i pediatri. E’ utile, perchè rischiamo di avere ospedali ingolfati”.

Un ritorno in classe a settembre complicato e per cui oggi si riunirà la task force ministeriale per definire le linee guida, anche in vista degli imminenti esami di stato.

“Da oggi partiranno i tamponi, non obbligatori, ma su base volontaristica , per le commissioni che si insedieranno il 15 giugno e per il personale non docente. Uno sforzo enorme da parte del servizio sanitario della Regione Campania. Saranno coinvolte circa 27mila persone, uno sforzo enorme per garantire serenità e sicurezza“, sottolinea l’assessore che si concentra anche sulla contrazione dell’orario scolastico, con l’ora ridotta rispetto ai canonici 60 minuti: “L’organico, però, invece che ridotto, andrebbe potenziato con contratti annuali”.

Intanto i vertici della Regione Campania si proiettano verso la campagna elettorale per il rinnovo della giunta, con probabili 18 liste a sostegno di De Luca Presidente: “Affrontiamo questo momento convinti e contento di quanto realizzato, con azione messe in campo da replicare. Oggi la Campania è considerata un modello e ne siamo orgogliosi”.

Ascolta l’intervista integrale realizzata da Barbara Landi: