mercoledì, 2 Dicembre, 2020
Home Attualità Super Election Day a settembre, Andrea Caso: "Una data tutta da rivedere...

Super Election Day a settembre, Andrea Caso: “Una data tutta da rivedere con l’evolvere della pandemia”. E sulle elezioni in Campania: “Forzatura De Luca impensabile, improponibile”

di Barbara Landi

“Siamo ancora in pandemia, bisogna mantenere l’alta attenzione”: interviene sull’ipotesi di un Super Election Day tra il 13 e il 14 settembre prossimi, Andrea Caso, deputato del Movimento5Stelle, in diretta in #PrimoPiano a Radio Base ai microfoni con Barbara Landi.

L’idea di mettere insieme elezioni regionali, comunali e referendum sul taglio del numero dei parlamentari, sulla cui valutazione occorre l’accordo di tutti i gruppi in Parlamento, potrebbe essere, secondo Caso, “tutta da rivedere in virtù dell’andamento del contagio”.

E, rispetto al pressing dei governatori a nuove elezioni e alla proposta di anticiparle all’estate, aggiunge: “Una forzatura quella del presidente Vincenzo De Luca. Una Campania tutta chiusa, anche per il settore food, ma pronta alle elezioni. Ipotesi improbabile, impensabile, improponibile”.

Ancora ignote in questa fase di ripresa quelle che saranno le modalità della campagna elettorale, che potrebbe svolgersi nel mese di agosto.

Una lunga digressione anche sulla gestione dell’emergenza sanitaria da parte del Governo italiano, che “risente di 30 anni di burocrazia in Italia”_ “Oggi abbiamo accorciato i tempi, mettendo al centro il rilancio delle imprese e del sistema economico. 55miliardi di stanziamento del decreto Rilancio corrispondono a circa due leggi di bilancio”.

Focus anche sull’emergenza legalità, con il rischio delle mafie che potrebbero infiltrarsi nel tessuto sociale con il rischio di carenza della liquidità, nel giorno precedente all’anniversario della strage di Capaci e dell’assassinio del giudice Falcone: “Abbiamo ampliato le White List, le liste trasparenti, pulite, a servizio degli uffici della prefettura. Abbiamo inserito imprese di servizi funebri, catering, mense, servizi di sanificazione, per contrastare in questo momento l’emergere delle mafie. Per evitare fenomeni di usura, abbiamo ampliato il reddito di emergenza. Oggi siamo fortunati ad avere il reddito di cittadinanza a sostegno, perchè le imprese potevano essere la nuova manovalanza delle organizzazioni malavitose”.

Ascolta l’intervista integrale realizzata da Barbara Landi:

- Advertisment -

ARTICOLI POPOLARI

Scuole in Campania: il Consigliere Regionale Cirillo chiede il ritorno il classe

“La scuola deve tornare ad essere palestra di vita per i nostri ragazzi e per la futura classe dirigente del Paese”, lo...

Scafati: il sindaco Salvati parla dei prossimi provvedimenti e rassicura i concittadini

Il primo cittadino di Scafati, Cristoforo Salvati, annuncia i provvedimenti per contrastare il contagio da Coronavirus in vista del Natale e risponde...

Polo Oncologico di Pagani: la storia (bella) di Arturo

“Ancora una volta il Polo Oncologico di Pagani si è contraddistinto per l’offerta di un trattamento innovativo immunoterapico, efficace e ben tollerato,...

Carcere e Covid: per i detenuti campani una doppia reclusione

Su 2008 detenuti presso il carcere di Poggioreale, risultano ad oggi 42 i positivi al Covid 19, per un totale di tamponi...