Attualità Campania Europa Italia Podcast Politica

“Piano Socio Economico e vertenza Laundry: dignità del lavoro e clausola sociale”: il consigliere M5S Gennaro Saiello in diretta a Radio Base. Affondo a De Luca: “Non si può sfruttare l’immagine della pandemia per rilanciarsi in politica”

di Barbara Landi

Diritti e dignità dei lavoratori e, allo stesso tempo, la necessità di una strategia seria per il turismo“: verso la fase di ripartenza del Paese, con l’imminente riapertura delle attività commerciali e il recente decreto approvato dal Consiglio dei ministri, il consigliere regionale M5S Gennaro Saiello interviene in diretta in #PrimoPiano a Radio Base con una lunga digressione sulle emergenze del mondo del lavoro.

Dalla vertenza American Laudry, di drammatica attualità con gli operai in sciopero della fame, al Piano Socio Economico elaborato dalla Regione Campania. Affondo al governatore Vincenzo De Luca anche sui nuovi scenari politici e sul futuro campano, conseguenti alla grande emergenza Covid-19: “Noi abbiamo sempre lavorato sulle proposte. Non si può sfruttare l’immagine della pandemia per rilanciarsi in ambito politico. Ovviamente mi riferisco al presidente Vincenzo De Lucaafferma Saiello – E’ mancato il contatto diretto con la gente. Non esiste una piattaforma di interfaccia. Non è l’elezione ad essere in discussione, anche se noi saremo pronti anche in caso di votazioni anticipate. Oggi l’oggetto di interesse è il cittadino campano, i lavoratori, la gente, senza guardare ad appuntamenti elettorali”.

E sulla vertenza American Laudry, con la protesta degli operai in corso, insiste: “E’ assurdo in un momento così critico, assistere a procedure di licenziamento, bloccate dalla legge in questa fase emergenziale. Ben 40 persone che rivendicano la possibilità di passare alla nuova azienda, nel passaggio di consegne dopo un appalto pubblico. All’origine del problema un contratto al ribasso o, in caso contrario, il licenziamento. Da 2 giorni dormo all’esterno della struttura. La Regione Campania, in un bando pubblico, deve sorvegliare affinchè nei passaggi non vengano lesi i diritti dei lavoratori. Noi chiediamo la continuità lavorativa nel rispetto della dignità delle persone e delle clausole sociali, attraverso il controllo degli organi preposti”.

Critico Saiello sul Piano Socio Economico da 908milioni di euro finanziato dalla Regione Campania: “Per i 2mila euro alle microimprese restano fuori tantissime categorie, tra cui start-up, tutte le attività che potevano restare aperte che però hanno visto radicalmente ridotti i propri introiti, officine meccaniche, odontotecnici. Ora serve una strategia seria per turismo e universo Wedding”.

Ascolta l’intervista integrale realizzata da Barbara Landi: