sabato, 3 Dicembre, 2022
Home Blog

Nocera Inferiore, Domenico Rea: percentuali top di studenti che trovano lavoro

In collegamento in diretta con Radio Base, durante il programma di informazione quotidiano Bnews, la preside dell’Istituto alberghiero Domenico Rea di Nocera Inferiore, Annamaria D’Angelo.

La dirigente ha spiegato che, secondo l’ultima edizione di Eduscopio della Fondazione Agnelli, il “Domenico Rea” registra percentuali altissime di studenti che, dopo il diploma, riescono a trovare lavoro.

Questo risultato dimostra le potenzialità dell’Agro nocerino-sarnese, e in particolare i meriti di un istituto alberghiero in cui gli studenti vengono formati adeguatamente durante il percorso di studi e vengono accompagnati nelle scelte successive da docenti competenti e appassionati.

Al “Domenico Rea” uno studente su due trova lavoro entro i 7 mesi successivi al conseguimento del diploma, il 26% degli studenti neo diplomati trovano lavoro a tempo indeterminato e il 50% trovano un’occupazione comunque coerente con il titolo di studio conseguito.

Questi i numeri più significativi, soprattutto se si considerano in relazione all’indice occupazionale dei diplomati, che si attesta attorno al 42%.

Il racconto di cosa c’è dietro questi risultati direttamente dalla preside, nell’intervista che segue:

Frana 1998, la Cassazione condanna il comune di Sarno. Canfora: «Stato predatore»

In collegamento con Radio Base, durante il programma di informazione quotidiano Bnews, il sindaco di Sarno Giuseppe Canfora.

Il primo cittadino è intervenuto sulla sentenza della Corte di Cassazione in merito alla tragedia della frana del 5 maggio 1998, che condanna il comune di Sarno, a distanza di 24 anni dai fatti, al risarcimento.

L’ordinanza del 29 novembre 2022, imputando all’amministrazione il mancato ordine di evacuazione, ha ribaltato le sentenze dei due gradi di giudizio precedenti, sancendo così la responsabilità diretta del comune, che sussiste anche in caso di condotta omissiva.

Mancato ordine di evacuazione disposto dall’allora sindaco, l’ingegnere Gerardo Basile, (condannato nel 2013 dopo cinque processi e un iter durato quasi tre lustri, con sentenza definitiva a cinque anni per disastro colposo), la cui responsabilità diretta si estende, secondo la nuova sentenza, sul comune di Sarno, in quanto c’è immedesimazione organica tra l’amministratore e il suo comune.

Così, se in precedenza Tribunale e Corte di Appello avevano affermato che Basile era l’unico responsabile diretto dell’accaduto, negando l’azione di regresso nei confronti del comune e stabilendo che Ministero dell’Interno e Protezione civile nazionale non potevano chiedere al comune il rimborso delle somme pagate a una parente di una vittima della frana, adesso la condotta omissiva e colposa investe l’intera amministrazione, chiamata, a questo punto, al risarcimento.

La storia di una tragedia, dunque, ma anche di un braccio di ferro tra Stato e comune, con la rivalsa del primo nei confronti del secondo, per quanto pagato a titolo di risarcimento alle parti civili.

Una sentenza storica, che cade proprio nei giorni della tragedia di Ischia, aprendo anche un precedente pericoloso. Quello in virtù del fatto che, nonostante l’ex sindaco di Casamicciola Giuseppe Conte abbia chiesto aiuto alle amministrazioni sui rischi che correva l’isola, il suo appello è rimasto inascoltato, con le conseguenze che tutti conosciamo.

A questo punto, sebbene Ministero dell’Interno e Protezione civile nazionale continueranno a pagare i risarcimenti ai parenti delle vittime, sulla base delle sentenze ottenute dai loro avvocati, la decisione sull’importo che l’ente dovrebbe restituire agli organi governativi è rimessa alla Corte di Appello di Salerno.

Le considerazioni dell’attuale sindaco di Sarno:

Al via la rassegna teatrale “Scenari pagani 25 – Invisibili”

All’Auditorium del Centro Sociale di Pagani, sabato 3 dicembre, alle 20:45, debutterà “Scenari pagani 25 – Invisibili“, la rassegna teatrale di Casa Babylon Teatro.

Rullo di tamburi per il primo spettacolo, con l’eccezionale Nunzia Schiano in “Mater Purgatorii“, una produzione TAM (Teatri Associati di Napoli) per la regia di Francesco Mucci, le musiche di Niko Mucci e il supporto tecnico per luci e audio di Enzo Civale.

Entusiasta per questa ripartenza libera dall’emergenza pandemica è Nicolantonio Napoli, direttore artistico della kermesse.

Si ritorna provando a pensare che nulla sia cambiato, nonostante le minacce quotidiane di una terza guerra mondiale.

Squadra vincente non si cambia. E anche per quest’anno si rinnova il sodalizio con Nunzia Gargano e “Ritratti di territorio“, un altro presidio delle realtà locali in prima linea per la promozione culturale ed enogastronomica che curerà l’AperiSpettacolo grazie alla collaborazione con l’azienda vitivinicola “Famiglia Pagano 1968” di San Marzano sul Sarno.

Nunzia Schiano è nata e cresciuta a Portici (NA), dove ha frequentato il liceo Orazio Flacco, è nota soprattutto per il ruolo della madre di Mattia Volpe in Benvenuti al Sud (2010).

Riconfermata nello stesso ruolo nel sequel Benvenuti al Nord (2012), interpreta soprattutto ruoli comici, tra cui La valigia sul letto (2009), con Eduardo Tartaglia e Biagio Izzo.

Schiano ha più volte collaborato con Alessandro Siani (Ti lascio perché ti amo troppo, 2006) e ha recitato nel film di Leonardo Pieraccioni Il paradiso all’improvviso (2003). Nel 2011 è nel cast di Napoletans, di Luigi Russo, con Maurizio Casagrande e Massimo Ceccherini e in quello de La kryptonite nella borsa di Ivan Cotroneo.

Nel 2012, interpreta una zia del protagonista di Reality, di Matteo Garrone. Nel 2015 è nel cast di Ci devo pensaredi Francesco Albanese, con Francesco Albanese e Barbara Tabita. Nel 2016 interpreta la madre del protagonista Enzo Iupparello nel film Vita, cuore, battito di Sergio Colabona e nel sequel Finalmente sposi. Interpreta un ruolo anche in una puntata della prima stagione della serie televisiva L’amica geniale. Ha poi ricoperto il ruolo della governante ne Il commissario Ricciardi. Interpreta anche la moglie del boss ‘o Galantommo nella quinta stagione di Gomorra – La serie. Recita poi nel film Benvenuti in casa Esposito. Presta poi la sua voce per l’audio guida del Museo del Tesoro di San Gennaro.

Lo spettacolo “Mater Purgatorii” è un testo commovente e ci restituisce una Nunzia Schiano in una toccante interpretazione drammatica ben lontana dai personaggi con cui l’attrice napoletana è più nota al grande pubblico televisivo e cinematografico.

Il racconto si dipana intorno alla maternità terrena, per molto sinonimo di dolore. E mai considerazione fu più centrata e consona per chi ha dovuto provare la perdita di un figlio, peggio se strappato in maniera violenta o ingiusta. Come se poi la Morte possa essere giusta…

In questo reading/racconto in cui storie di uomini e fantasmi, di vivi e di morti, ci intrattengono come se chiedessero di essere ancora accolti nel mondo di vivi, la figura della madre è esplorata in una commistione di luoghi, volti, voci, tutti incentrati sulla figura della madre per antonomasia, la Madonna.
E in questo Purgatorio in terra dove le anime di tutti gli esseri umani chiedono di essere uguali, a prescindere dai luoghi di appartenenza, dal proprio credo religioso, dalle proprie idee,
la pietas si esprime nella sospensione dolorosa della madre, di tutte le madri.

Michele Strianese in diretta a Radio Base

In diretta a Radio Base, durante il programma di informazione quotidiano Bnews, il sindaco di San Valentino Torio, Michele Strianese.

Il primo cittadino ha discusso degli interventi effettuati per fronteggiare i danni causati dal maltempo, oltre che di quelli per la rete fognaria e più in generale di riqualificazione urbana.

Inoltre, ha citato l’evento dedicato alla giornata internazionale contro la violenza sulle donne, soffermandosi poi sulla realizzazione del progetto di apertura di una succursale dell’Istituto Superiore di Nocera Inferiore, Domenico Rea, con indirizzo tecnico-agrario.

Infine, anticipazioni sull’organizzazione delle prossime festività natalizie.

L’intervista completa:

Sarno, l’assessora Viscardi sull’incontro con don Luigi Merola

In diretta a Radio Base, durante il programma di informazione quotidiano Bnews, l’assessora alla cultura del comune di Sarno, Eutilia Viscardi.

L’assessora ha raccontato l’esperienza del secondo appuntamento della kermesse “Settembre Libri…e poi“, lo spin off della rassegna estiva “Settembre Libri“, che ha avuto come protagonista, al Teatro de Lise di Sarno, don Luigi Merola.

L’ospite, scrittore e prete anticamorra, presidente della Fondazione “A voce de’ creature”, ha tenuto una masterclass sulla legalità, rivolta in particolare agli studenti delle scuole superiori di secondo grado.

L’obiettivo dell’amministrazione comunale, attraverso la messa in luce degli aspetti negativi dell’illegalità e della strada della criminalità, è quello di aiutare i giovani nella loro formazione e diffondere i semi della legalità, della cultura del rispetto delle persone e delle regole, evitando casi di ragazzi che, a causa della giovane età e di una guida insicura, possono sentirsi lusingati dal mondo malavitoso, che sembra assicurare un guadagno facile.

L’intervista completa:

Luigi D’Antuono presenta “E poi ci siamo abbracciati”

Giovedì 1 dicembre, nella Casa del cittadino di Angri, alle ore 18:00, avverrà la presentazione di “E poi ci siamo abbracciati“, il libro del giornalista Luigi D’Antuono sulla stagione trionfale 2021/22 dell’US Angri 1927.

Il libro parla della vittoria del campionato di Eccellenza e il ritorno in serie D, da parte dei grigiorossi, dopo ben 11 anni di assenza.

La data che sarà scolpita nelle menti e nei cuori dei tanti tifosi del cavallino rampante, il culmine di una cavalcata vincente, è proprio il 19 giugno 2022, raccontata con passione e competenza nel libro del giornalista di lungo corso.

Lo stesso giornalista, per presentare il libro si avvarrà del supporto del moderatore Antonio Longobardi, giornalista sportivo, volto televisivo e voce radiofonica competente ed esperta a livello provinciale, con il quale ha condiviso lunghe stagioni di telecronache e programmi di approfondimento dei campionati di Eccellenza e Serie D.

Il racconto di una piazza ribollente di tifo, colori, emozioni e passione allo stato puro, che il giornalista-scrittore ci fa vivere attraverso la lettura di pagine ricche di amore viscerale per quei colori che noi giornalisti locali abbiamo nel cuore, nel sangue, nell’anima.

«E quale momento migliore di dare alle stampe questo libro per tributare un coro da stadio al decano dei giornalisti angresi, Emilio Vanacore, che a settembre ci ha lasciato un’eredità pesante: continuare a raccontare le gesta di undici calciatori in maglia grigiorossa, accomunati da una fame di successi che solo un tifo come quello angrese può spronare. Un’eredità che da anni Luigi ha raccolto, coltivato, maturato, fino a diventare negli anni un punto di riferimento sicuro e affidabile per tifosi ed addetti ai lavori locali, campani e oltre regione», sottolinea il giornalista Francesco Rossi nella prefazione alla pubblicazione.”.

Intervista al presidente Moby Dick, Francesco Piemonte

In diretta a Radio Base, durante il programma di informazione quotidiano Bnews, il presidente di Moby Dick ETS, Francesco Piemonte.

Francesco Piemonte ha presentato la V edizione del Meeting Nazionale dei Giovani, organizzato in collaborazione con il comune di Nocera Inferiore e l’associazione Ridiamo vita al Castello“.

Infatti, l’evento, in programma il 2 e 3 dicembre, a partire dalle 10:00, vedrà la partecipazione di oltre 100 giovani tra amministratori, rappresentanti di enti, forum e associazioni provenienti da tutta Italia.

La location sarà un luogo molto rappresentativo della città, il Castello Fienga.

Il titolo dato a questa nuova edizione del meeting è EUFORIA, stato d’animo che accompagna i momenti importanti e l’attesa di grandi eventi.

I temi di questa edizione saranno PNRR e i giovani, rapporto dei giovani con le istituzioni, il terzo settore e il futuro delle nuove generazioni.

Tavoli tematici, lavori di gruppo sviluppati attraverso il metodo educativo non formale, confronto diretto con le istituzioni caratterizzeranno i due giorni di inizio dicembre.

Il tutto, con interventi di personalità del mondo delle politiche giovanili attraverso interventi tecnici e politici.

L’intervista completa:

Francesco Piemonte

Intervista al sindaco di Nocera Inferiore, Paolo De Maio

In diretta a Radio Base, durante il programma di informazione quotidiano Bnews, il sindaco di Nocera Inferiore, Paolo De Maio.

Il primo cittadino ha parlato del caso del palazzo a rischio crollo di via Cucci, al civico 27, dell’evacuazione di 22 famiglie e dello sgombero dello stabile.

L’intervista completa:

Scafati, rinviata Festa della Pizza

In accordo con i pizzaioli del territorio che parteciperanno alla prima edizione della “Festa
della Pizza“, il sindaco di Scafati Cristoforo Salvati e l’assessore al Commercio Alfonso Di Massa hanno deciso di rinviare l’evento in programma tra il 29 novembre e il 1 dicembre.

La decisione è da intendere in segno di rispetto per le vittime dell’alluvione di Ischia e di solidarietà nei confronti delle popolazioni colpite dal tragico evento, oltre che dei cittadini scafatesi che hanno subito danni ingenti a seguito degli allagamenti dei giorni scorsi.

La manifestazione, organizzata dall’associazione Pro Loco Scafati Adm e patrocinata dal
comune di Scafati, si terrà sempre nel piazzale Aldo Moro, i prossimi 12, 13 e 14 dicembre.

«Un atto dovuto, quale segno di solidarietà nei confronti dei nostri corregionali ischitani, colpiti da una tragedia immane, e di tutti coloro, commercianti e cittadini, che nell’ultima settimana hanno subito danni ingentissimi a causa del maltempo. Non rinunceremo all’evento, che darà nuovo impulso all’imprenditoria del territorio, ma attenderemo qualche giorno per rispetto nei confronti di chi oggi sta vivendo un momento difficile, senza dimenticare ovviamente i nostri concittadini di via Longole, di piazza Garibaldi e di via Oberdan, che hanno subito ingenti danni a causa degli allagamenti della scorsa settimana», ha spiegato il primo cittadino.

A queste parole si aggiungono quelle di Di Massa, che parla di decisione giusta, ringraziando poi i pizzaioli per la solidarietà verso i concittadini scafatesi e la popolazione ischitana.

Pagani: Premio Nazionale per l’impegno civile “Marcello Torre”

Conto alla rovescia in città per il il Premio dedicato al sindaco Marcello Torre. Saranno Diego Bianchi e Roberto Saviano i protagonisti dell’edizione 2022 del Premio che si svolgerà nei giorni 11 e 12 dicembre presso l’Auditorium “S. Alfonso Maria dei Liguori”. Un’edizione particolarmente significativa, che coincide con il quarantesimo anniversario della fondazione dell’Associazione Marcello Torre, nata nel 1982 con l’obiettivo di tenere viva la memoria del Sindaco di Pagani Marcello Torre, in particolare attraverso l’annuale organizzazione del Premio a lui intitolato. Memoria, storia, riflessione, approfondimento, teatro, testimonianze saranno gli ingredienti di questo nuovo importante appuntamento, fissato per i giorni 11 e 12 dicembre, naturalmente a Pagani. A breve sarà reso noto il programma di dettaglio, il cui momento centrale sarà appunto, nella mattinata del 12 dicembre, il conferimento del Premio Nazionale per l’Impegno Civile a Diego Bianchi, noto conduttore della fortunata trasmissione televisiva Propaganda Live, e al giornalista e scrittore Roberto Saviano. Prevista la partecipazione anche di don Luigi Ciotti, presidente di Libera.