Attualità Campania Podcast

“Nessuno resti solo”, la raccolta fondi lanciata dagli imprenditori per aiutare i lavorati precari

Di Francesco Sansone

Cava De’ Tirreni/Vietri sul Mare. I giorni che stiamo vivendo sono complicati per vari aspetti, lo sappiamo. Dobbiamo restare in casa, dobbiamo evitare i contatti ravvicinati e dobbiamo uscire solo per reali esigenze.

Da quando il Covid19 è entrato nelle nostre vite abbiamo dovuto cambiare le nostre abitudini. Anche il mondo lavorativo si è fermato. Le aziende non indispensabili a garantire beni di necessità hanno dovuto chiudere e molti lavatori si ritrovano in cassa integrazione.

Tuttavia, c’è anche un altro aspetto del mondo lavorativo che bisogna considerare e cioè quello dei lavoratori precari o saltuari. Un aspetto che è composto da un massiccio numero di persone che, attraverso qualche ora di lavoro di tanto in tanto, riuscivano a sbancare il lunario o, il più delle volte, a mettere il piatto a tavola.

Proprio a loro è rivolta la raccolta fondi “Nessuno resti solo”, messa in atto da alcuni imprenditori, in collaborazione con la Croce Rossa di Cava De’ Tirreni.

Una campagna il cui scopo è quello di raccoglie denaro che permetta di comprare cibi a lunga conservazione da donare a questi lavoratori.

A parlarcene è l’ideatore dell’iniziativia, il giovane imprenditore Salvatore Filosa.

Filosa racconta l’importanza di non dimenticarsi di nessuna delle fasce deboli generate dall’emergenza CoronaVirus.

Si può aderire alla campagna attraverso la piattaforma GoFoundMe. Una volta effettuato l’accesso, cercare “Nessuno Resti Solo” e procedere con la donazione. Inoltre, Filosa invita tutte le aziende che possono donare alimenti di lunga conservazione a contattarlo per contribuire al numero: 320 80 74 835

Link a GoFoundMe

Di seguito l’intervista