Attualità Campania

Scafati: i commercianti chiedono un assessore tecnico

La proposta dei commercianti di Scafati al sindaco: “Un assessore tecnico scelto tra i negozianti per scacciare la crisi. Domenica ci incontriamo con i cittadini per salvare la città”. “Un assessore tecnico per il commercio a Scafati. Via l’attuale delegato Alfonso Fantasia, bocciato da tempo dagli addetti ai lavori. Il nuovo esponente di giunta comunale devolverà il proprio compenso in beneficenza”. Questa la proposta lanciata dal gruppo di commercianti “Scafati cresce”, che ieri mattina si è riunito per fare il punto sulle iniziative da intraprendere nei prossimi giorni a tutela dell’intera categoria. Si parte già domenica 16 febbraio, quando il presidente Vincenzo D’Aragona e i suoi associati incontreranno la cittadinanza in piazza Vittorio Veneto alle 10.30 circa per analizzare il momento attuale vissuto dalla comunità. “Non sarà una manifestazione, ma un semplice scambio di idee con chi ha a cuore le sorti di Scafati”, ha detto D’Aragona durante la conferenza convocata al ristorante “Il tormentone” insieme all’associato Domenico D’Aniello. “Chiediamo che i commercianti vengano messi in condizione di lavorare, a partire dell’istituzione di un piano parcheggi. Siamo contrari a centri commerciali o “strutture medie”, come qualcuno le ha definite nei giorni scorsi. Dopo la rassegna invernale, saltata per motivi noti a tutti, non,c’è stata più collaborazione con l’amministrazione comunale. Noi vorremmo solo collaborare per il bene di tutti. Non siamo politicizzati ed ecco perché auspichiamo anche il ripristino della Consulta dei commercianti con il recupero dello Statuto originale”.